Racconto surreale “CONSEGNA A DOMICILIO”

L’isolamento era giunto, ormai, al ventunesimo giorno. La donna, a quel punto, sei era rassegnata ad una reclusione domestica senza deroghe, fatta di pasti solitari, riposini sul divano, navigazioni sull’Internet, consegne a domicilio, videochiamate con le amiche, chat con le amiche, sfide virtuali con le amiche, chiacchiere al telefono con le amiche, foto di gatti scambiate con le amiche.

Racconto fantastico “VACANZE CON SORPRESA”

La donna si trascinò a gran fatica su per i gradini dell’albergo. Il caldo afoso degli ultimi giorni, che faceva percepire agli stremati villeggianti una temperatura di oltre 40°, l’aveva ormai privata di tutte le forze. Non appena si muoveva – così come quando restava immobile – un sudore viscido e detestabile cominciava ad inondarle l’epidermide, facendola sentire spossata e appiccicosa.

Storia breve “UN OCCHIO DELLA TESTA”

La ragazza si fermò brevemente ad osservare la vetrina, prima di entrare nel negozio. Una meravigliosa poltrona chippendale le faceva l’occhiolino, con i suoi colori raffinati e la promessa di una seduta comodissima.

Racconto grottesco MANGIARE FINO A SCOPPIARE

In quelle vacanze invernali pigre e nebbiose, le mangiate pantagrueliche si susseguirono quasi senza sosta. I miei genitori erano all’estero e, per stare in compagnia, avevo invitato a casa alcuni amici che festeggiassero con me l’arrivo del nuovo anno.

Fantascienza – FULMINARTI CON LO SGUARDO

Benvenuto! Leggi qui sotto questo racconto splatter e di fantascienza, oppure scarica il PDF a fondo pagina. Buona lettura! “Il ragazzo allungò i nervi del collo facendo roteare lentamente la testa su se stessa. Riaprì…

Storia di animali “LA VOLTA CHE FRIDA SE NE ANDÒ”

Fu in un tardo pomeriggio di primavera che successe per la prima volta, lasciandoci tutti sconcertati e, in certa misura, anche meravigliati. Frida, la nostra cagnolina di due anni, stava allegramente correndo per il giardino, cercando di raggiungere le tortore che volavano sugli alberi, quando a un certo punto – forse per l’esagerato scuotere della coda in senso orario – il suo corpo spiccò improvvisamente il volo, lasciandoci tutti a bocca aperta.

Catastrofi naturali – “COLAZIONE CON TORNADO”

Successe una mattina alle 7 e mezza. Fu la mia ultima colazione, l’ultima colazione della mia vita. Come sempre, mi ero svegliato alle 6 e 45, avevo bevuto acqua e limone, fatto un po’ di stretching in salotto ed ero uscito per la consueta corsetta sull’argine.

Magia e storie magiche – CHICCHI DI MAGIA

Questo è il mio settimo mese di vita. Sono cresciuta nella calda Etiopia, sui rilievi del Sidamo, bagnata dalle tiepide piogge subtropicali. Il mio nome è Coffea Arabica, sono una pianta della più pregiata varietà di caffè della Madre Terra. Gli uomini mi venerano perché ho caratteristiche di assoluta eccellenza, che regalano alla bevanda ricavata dai miei chicchi una nota di dolcezza simile a quella del cioccolato.

Cart Item Removed. Undo
  • No products in the cart.